Una casa su misura: consigli per arredare in blu.

Scacciamo la malinconia del Blue Monday con qualche consiglio per arredare in blu.

Nel 2020,  Pantone aveva eletto come colore dell’anno, il Classic Blue, una tonalità che, secondo la direttrice esecutiva di Pantone Leatrice Eiseman, ispira costanza e fiducia. Una tinta rasserenante come le profondità del mare o la vastità del cielo, che ben si adatta ad essere inserita negli arredamenti moderni così come in quelli classici, per creare ambienti rilassanti in cui ritrovare il proprio universo interiore, dopo una giornata trascorsa fuori casa.

Il blu, amatissimo fin dall’antichità tanto che gli egizi lo consideravano il colore degli dei, ha delle sfumature davvero sottili e mutevoli. Nuance in continua trasformazione che riescono a cambiare la percezione di un intero ambiente, rispetto alla luce che lo circonda.

Vuoi spalancare le porte di casa tua a questa rilassante e modernissima nuance, e combattere l’effetto maliconia del Blue Monday (secondo le ricerche il giorno più triste dell’anno)?. Tanto per iniziare potresti colorare una parete del tuo studio, o della tua zona relax-meditativa, con la sicurezza che possa essere di ispirazione: le tonalità fredde come i blu sono un vero balsamo per la creatività e l’introspezione, perché stimolano la capacità di mettersi in contatto con la nostra parte più profonda.

Secondo la teoria dei colori di Luescher, chi ama questo colore, esprime il bisogno di serenità emotiva e l’esigenza di raggiungere la pace con se stesso e con il mondo. Anche in camera da letto una tenda, un piccolo pouf, un mobile con le ante di questa tonalità oppure la testata di un letto, possono aiutare a ridurre ansia e stress. Favorendo il riposo e trasmettendo sensazioni di serenità e relax, che ben si addicono agli utilizzi di questa stanza.

Secondo la disciplina orientale del FENG SHUI (a cui dedicheremo presto un post del nostro blog), il blu è il colore che rappresenta l’elemento acqua, molto importante a livello simbolico perché esprime il continuo cambiamento, il fluire dell’energia. Perché non utilizzarlo proprio in bagno allora, magari per rivestire le ante dei mobiletti, o per dare nuova fluente vitalità ai tuoi tessili d’arredo?

Se ami trascorrere tante ore in cucina, potresti portare il Classic Blue anche qui. Questa nuance è la scelta ideale, soprattutto se hai una cucina molto luminosa. Potresti utilizzarla per dipingere una piccola parete, ma anche sceglierla come tinta delle ante dei tuoi pensili, per creare un ambiente rilassante in cui amerai condividere del tempo in famiglia.

Vuoi cambiare volto al tuo living? Un divano in tonalità Classic Blue, ben si sposa a un parquet in caldo legno o a tonalità grigie, divergendo sensibilmente dal classico nero. E donando all’ambiente quel tocco classy che si merita il tuo anno nuovo!

 

 

Menu