Mettere in ordine la casa per essere più felici: tre libri da cui iniziare.

Perché attendere l’arrivo della primavera, quando si può cominciare subito ( e con poco sforzo) a dare un nuovo aspetto alla nostra casa?

Non stiamo parlando necessariamente di grandi ristrutturazioni ma di fare spazio e mettere in ordine i troppi oggetti accumulati durante gli anni. Se non sapete da che parte cominciare, c’è un’intera letteratura che può darvi qualche spunto creativo. Capostipite di questo genere è certamente la giapponese Marie Kondo, che ha ideato un vero e proprio metodo spiegato nel best seller “Il magico potere del riordino”. Il metodo Konmari è in realtà molto semplice: un approccio globale che mette subito in grado chiunque di riordinare casa ed essere più felici.

Per mettere in ordine si inizia facendo una cernita degli oggetti (la Kondo suggerisce di iniziare dai vestiti) che non ci ispirano più gioia. Avete presente quel famoso paio di jeans che langue nell’armadio da almeno tre stagioni e che sapete che non indosserete mai più? E’ il candidato perfetto per la via del cestino! Una volta eliminati i vestiti, si passa ai libri, alle carte, ai komono (gli oggetti misti) tenendo per ultimi gli oggetti “affettivi” come i ricordi di scuola, le fotografie, le lettere.

Finita la cernita, si passa al riordino degli oggetti superstiti per “categoria” e non per collocazione, tenendo sempre ben chiaro in mente l’ideale di casa in cui si vuole abitare. E qui viene il bello perché Marie Kondo ha ideato anche un sistema di piegatura (che potete vedere in questo video) per i vestiti e per posizionare gli oggetti in modo che occupino meno spazio possibile e che siano gradevoli alla vista.

Non avete voglia e tempo di trasformare i vostri abiti in origami? Vi viene in aiuto il sistema più spartano di Hideko Yamashita: nota in Giappone come “esperta di disordine” Hideko tiene seminari in tutto il mondo in cui insegna il suo metodo, spiegato nel libro “DAN-SHA-RI – Riordina la tua Vita.

Dan, Sha e Ri sono i tre ideogrammi che rappresentano i tre momenti fondamentali di questo semplice metodo. Dan significa rifiutare di fare entrare oggetti inutili nella nostra casa per tenere solo quelli indispensabili. Sha, significa gettare quello che non serve o regalarlo per tenere solo le cose preferite. Infine Ri, liberarsi dall'”attaccamento” a certi oggetti e con questo, liberare la mente e il cuore dalla negatività. Una specie di “meditazione” in movimento che secondo l’autrice porterà a un maggior benessere interiore oltre che un evidente ordine esteriore.

Se la strada della “pulizia come terapia” è quella che fa per voi, allora per mettere in ordine dovete ispirarvi al libro di Maxwell Gillingham-Ryan. In  “Apartment Therapy”, l’autore illustra un metodo in otto settimane per rendere sana e positiva la propria casa, trasformandola in un ambiente piacevole. Il metodo inizia con una pulizia profonda degli ambienti e con un’analisi stanza per stanza degli aspetti negativi migliorabili. Poi, nel corso delle settimane si passa all’azione, riordinando e riparando stanza per stanza, partendo dalla cucina per arrivare alla camera da letto.

Questi libri vi sono stati di ispirazione? Perché non li prendete come spunto per rinnovare l’arredo di casa? Nel nostro showroom di Opera abbiamo in esposizione armadi, mobili e letti contenitori, madie, consolle, librerie, che oltre a facilitarvi il riordino daranno carattere e stile ad ogni ambiente della casa. Fatevi consigliare dai nostri esperti d’arredo e vedrete che anche per voi il riordino diventerà una piacevole routine.

 

Menu