Piante di casa: quali scegliere, dove metterle.

In questo momento in cui non possiamo uscire per goderci i colori e i profumi della natura, possiamo comunque prenderci cura delle piante di casa e progettare insieme un rinnovamento “green” per i nostri spazi. Ecco qualche trucco e consiglio per scegliere le piante d’interni più adatte a noi, anche se non abbiamo un pollice decisamente verde.

Piante di casa: dove posizionarle.
Oltre ad essere dei deliziosi complementi d’arredo, le piante d’appartamento hanno la capacità di purificare l’aria. Naturalmente, dovremo scegliere il luogo giusto in cui posizionarle a seconda dello spazio che abbiamo a disposizione e della quantità di luce che serve ad ogni differente specie.Se abbiamo ad esempio un salotto ombroso, possiamo prediligere piante come il filodendro, il ficus o l’edera. Mentre per una stanza ben illuminata possiamo scegliere piante fiorite come orchidee o begonie, oppure piante come la Dracena che ama ricevere luce in abbondanza, preferibilmente schermata da tende.

Piante di casa: come prendersene cura.
Lo sappiamo, non tutti hanno il pollice verde. Ma esistono anche piante che non necessitano di particolari cure, come ad esempio le succulente (cactus), che oltre ad essere belle da vedere, aiutano a combattere le emissioni dei dispositivi elettronici. Poi ci sono le felci, che vanno mantenute ben idratate anche con la nebulizzazione delle foglie o il classico ficus: una pianta d’appartamento che conta più di 800 specie, originaria delle foreste pluviali ed è una delle specie più efficaci per combattere l’inquinamento casalingo l’inquinamento perché assorbe la formaldeide emessa da molti materiali d’arredo.

Piante di casa: effetto relax.
Ci sono piante d’appartamento che più di tutte hanno un potere rilassante. Stiamo parlando, ad esempio, della magnifica orchidea, un fiore che rilascia ossigeno soprattutto nelle ore notturne e che per questo andrebbe posizionata in camera da letto per garantire a tutti un sonno sereno. Anche lo Spatafillo (il Giglio della pace) ha la capacità di purificare l’aria, assorbendo le particelle inquinanti e contribuisce ad aumentare l’umidità degli ambienti. Piante profumate come menta, lavanda, rosmarino hanno la capacità di lenire un sentimento con il quale in questi giorni stiamo facendo tutti i conti: la frustrazione. E il bambù, pianta che necessita di pochissime cure, simbolo di prosperità e fortuna, pare che abbia la capacità di attirare energia positiva, di cui in questo momento siamo tutti un pò carenti.

Piante di casa: un occhio di riguardo per bimbi e animali domestici.
Chi ha bimbi piccoli per casa sa già che ai primi “gattonamenti”, dovrà posizionare alcune piante (soprattutto le succulente, piene di spine) lontane da terra, dove manine curiose non potranno arrivare. Ma forse non tutti sanno che ci sono piante d’appartamento estremamente velenose per i nostri amici cani e gatti. Stiamo parlando, ad esempio, della Stella di Natale, del ficus, dell’azalea e di molti fiori a bulbo. Per fortuna ci sono tantissime altre piante innocue come le felci, le gerbere e le orchidee. E se proprio vogliamo viziare un pò le nostre “tigri” di casa, lasciamo sempre a loro disposizione un vasetto di erba gatta, che oltre ad essere bella da vedere è ricca di acido folico e, una volta ingerita, aiuterà i nostri gatti nella digestione.

Nella foto, la libreria  Wall30 di Novamobili che potrete rivedere alla riapertura nel nostro showroom di Opera.

Menu