Una casa su misura: lo stile industrial chic.

Visto che in questi giorni abbiamo più tempo a disposizione per ripensare ai nostri spazi, oggi vogliamo darvi qualche suggerimento per arredare casa in stile Industrial Chic.

Industrial Chic: uno stile che arriva da oltre oceano.
La terminologia Industrial Chic, nasce a New York intorno alla metà degli anni ‘50, quando alcune fabbriche dismesse, principalmente dell’industria tessile, vengono ri adibite ad appartamenti abitabili, quelli che tutti conosciamo come loft. Un esempio su tutti? Il popolare quartiere di Soho, diventato negli ultimi decenni una delle zone più eleganti e meno “popolari” di New York, animata da negozi, ristoranti, boutique e gallerie d’arte. Ricordate il film Ghost? La casa della splendida protagonista Demi Moore, in perfetto stile industrial, si trova proprio in questo quartiere, al 102 di Prince Street.

Industrial Chic: l’importanza di spazi e materiali.
Lo stile Industrial Chic è quindi caratterizzato da spazi molto alti, ampissime vetrate, tubi, travi e mattoni a vista, muri non trattati, pavimenti in laminato o cemento. Precursore di questo stile, il famosissimo artista Andy Warhol che proprio nel suo studio situato al quinto piano di un appartamento industriale creò non solo un punto di ritrovo per gli artisti dell’epoca ma anche un vero e proprio stile di vita e d’arredo. Cosa non può mancare in un loft industrial? Una bella cucina a vista (come quella di Snaidero che vedete nella foto in alto) con un grande tavolo, ante in legno, alternate a scaffalature e divisori in metallo.

Industrial Chic: il vintage che arreda.
Parola d’ordine di questo stile è rendere bello ciò che sembra scalfito, consumato dall’uso, ma ricco di storia e personalità. I pezzi forte dell’arredamento industrial chic sono mobili e divani (possibilmente in cuoio o in pelle) di seconda mano, rimodernati e ri attualizzati per ambientare spazi moderni. Le sedie sono rigorosamente in legno o in metallo, tavolini e fioriere spesso ricavati da sovrapposizioni stratificate di pallet (utilizzati anche come base del letto nella zona notte), vecchie ruote, materiali di recupero salvati dalla discarica.

Industrial Chic: un mondo di idee luminose.
Se volete arredare la vostra casa con questo stile, è necessario un occhio di riguardo all’illuminazione. Di giorno, le ampie finestre dovrebbero garantire un’illuminazione adeguata a tutti gli ambienti. Per l’illuminazione serale, meglio prediligere lampade da terra, faretti nei contro soffitti, e lampade a sospensione. Nel caso di queste ultime, l’idea è quella di far sembrare l’ambiente ancora in costruzione, illuminato da “lampade di fortuna” che in realtà sono sofisticatissimi oggetti di design.

Ora che avete le idee più chiare su questo stile, potete cominciare a ripensare i vostri spazi o contattare i nostri progettisti che avranno sicuramente tante soluzioni su misura per voi!

Menu