Via libera al verde: i migliori abbinamenti per la casa.

Oggi diamo il via libera a una nuova rubrica del nostro blog, dedicata al colore: si parte dando via libera al verde speranza.


Via libera al verde: un colore che fa bene all’umore.
Secondo la cromoterapia il verde è il colore rilassante per eccellenza, per questo è capace di infondere calma e serenità ad ogni ambiente. Ma non solo: il verde, il colore della natura, è associato alla speranza, alla voglia di rinascita e ha un effetto stimolatorio e benefico sull’organismo, tanto che secondo molti studi, è un potentissimo antidoto all’insonnia. Una tinta intermedia tra le tonalità calde e fredde, che consigliamo di inserire anche in casa vostra, a piccole dosi o come elemento caratterizzante di una stanza intera.

Via libera al verde: gli abbinamenti perfetti.
Il verde, nelle sue tante tonalità e gradazioni, si sposa molto bene con i legni, i bianchi, i grigi, gli spensierati rosa chiari e in generale i delicati toni pastello. Se però volete davvero osare, potete accostarlo a tinte vibranti e positive come il giallo o l’arancione intenso. Per quanto riguarda i materiali, il verde si abbina naturalmente bene al legno, ma anche al marmo e, perché no, all’oro: un accostamento, quest’ultimo, capace di donare subito un tocco prezioso ed elegante, sia ad ambienti moderni, sia ad ambienti più classici.

Via libera al verde: come valorizzarlo in ogni ambiente di casa.
Una cucina rivestita in laminato verde, magari color salvia, interamente o parzialmente? Perché no! Magari riscaldata da elementi in legno chiaro, da sedie in paglia e da tessili naturali. Il verde si presta benissimo a dare carattere anche alla zona bagno, utilizzato nella sua tonalità verde acqua, sia per il rivestimento di piastrelle della doccia, sia per i mobili. Nella zona living, il verde può diventare protagonista, dipingendo un’intera parete con questa nuance, e vivacizzandolo con mobili e divani in tonalità calde (come il giallo), o sorprendenti (come il viola). In camera da letto, stanza principe del riposo, il verde può presentarsi nelle sue tonalità più tenui, abbinato a tinte pastello, al rosa antico, al classico panna. Oppure prediligendo pareti di tonalità più scura (come lo splendido verde smeraldo) abbinandolo a mobili bianchi, parquet, e comodini in materiali metallici.

Vi sono piaciuti i nostri consigli “cromoterapici”? Continuate a seguirci sul nostro blog per scoprire come rinnovare i vostri spazi con le giuste note di colore e fantasia!

Menu