UNA CASA SU MISURA: ARREDARE IN STILE COASTAL CHIC.

L’estate è arrivata e come non parlare dello stile coastal chic? Simile allo stile marinaro, ma con qualche differenza…scopriamo insieme quali!


Stile coastal chic: non solo mare.
Come vi abbiamo anticipato, lo stile coastal chic è simile allo stile marinaro, ma si differenzia per essere un po’ più “rilassato” ed elegante.
Questo stile è una sorta di sfumatura e rivisitazione dello stile shabby chic, con note marine.
Qualche curiosità sullo stile marinaro la troverete nel nostro blog.
Mentre lo stile marinaro predilige colori forti come il blu navy, in contrasto con il bianco e il rosso, lo stile coastal chic è direzionato verso colori più tenui come il beige, il color sabbia e l’azzurro.
In entrambi gli stili viene utilizzato il legno, solitamente chiaro o bianco.
Nello stile marinaro viene accostato anche ad elementi d’arredo in legno scuro per creare il contrasto che ricorda le navi, nel coastal invece viene utilizzato un legno grezzo, più naturale, che dà l’idea di essere consumato dalle intemperie del mare e del sole.
Il colore rimane quindi chiaro, beige o sabbia.
Questo tipo di legno potrebbe essere creato con il fai da te, perchè no? Basterebbe invecchiare un mobiletto di legno chiaro per creare un complemento d’arredo, oppure recuperare dei legnetti o pezzi di legno da una spiaggia e creare dei soprammobili.
Come sempre, arredare non è solo un modo per riempire la casa di oggetti, ma anche uno stimolo per la creatività.

Stile coastal chic: natura e upcycling.
Uno stile che richiama la natura, che quest’anno è l’elemento principale della maggior parte dei nuovi trend. Spazio alle fibre naturali e agli intrecciati in vimini per divani, cesti e sedie.
Travi del sottotetto in vista sono ben accette in questo mood insieme ad ampie finestre che fanno entrare la luce naturale.
Potrete utilizzare a che dei sassi presi dalla spiaggia per arredare, creando composizioni o semplicemente mettendone alcuni in una ciotola con al centro una candela, la stessa cosa potete farla con i vetrini colorati.
Abbiamo già parlato di upcycling in uno dei nostri articoli in onore dell’Earth Day, ma come possiamo utilizzarlo per lo stile coastal chic?
Semplicemente utilizzando elementi marini come vecchie corde nautiche, specchi a oblò, bottiglie di vetro e tutti quegli elementi che si possono ricavare per rendere l’atmosfera marina.
Le vecchie corde potreste usarle per creare cornici o semplicemente ne potreste intrecciare un paio per ottenere una composizione da appendere alla parete.
Le bottiglie di vetro, potrete decorarle mettendo al loro interno delle piccole lucine della sabbia, oppure potrete decorarle a vostro piacimento.
Le bottiglie colorate come ad esempio le vecchie bottiglie verdi, o quelle blu, potrete utilizzarle così senza decorazioni, come soprammobili o fermacarte.
Vi abbiamo parlato prima anche dell’utilizzo del legno consumato dal mare e dal sole, per ottenere oggetti d’arredo.
Se siete fortunati, troverete in spiaggia un po’ di conchiglie, utilizzatele per arredare!
Potrebbe essere complicato, ma recuperare dei vecchi remi e dipingerli di azzurro, bianco e verde, creando dei motivi geometrici, potrebbe essere un ottimo tocco di stile!
Cercate ispirazione su Pinterest, che non delude mai!

Che sia per arredare la casa al mare o per dare un tocco di vacanza al vostro appartamento, lo stile coastal chic è ottimo per chi ama la vita marina.

Venite a trovarci in uno dei nostri showroom per farvi consigliare dal nostro staff e per cercare ispirazione!